Condizioni Generali di Viaggio

PREMESSA

Le presenti Condizioni di Viaggio disciplinano il servizio di trasporto passeggeri su gomma in ambito nazionale ed internazionale effettuato dalla Calanda Viaggi S.r.l.  con sede in C.da Calogero 5 - 88064 Chiaravalle Centrale (CZ) - Partita Iva 02078880792 - Telefono 0967 98 12 23 - Sito web www.calandaviaggi.com

 

ART. 1 OBBLIGO DI TRASPORTO

La Calanda Viaggi si impegna a trasportare la persona munita di valido titolo di viaggio sulla tratta acquistata. E’ severamente proibito il trasporto di:

  • Merci pericolose, materiali esplosivi o infiammabili;

  • Animali domestici e non;

  • Liquidi in genere all’interno del bagaglio;

  • In caso di violazione di dette prescrizioni, la Calanda Viaggi potrà legittimamente rifiutare il trasporto.

ART. 2 INFORMAZIONI DI VIAGGIO

La Calanda Viaggi garantisce l’informazione sui propri servizi di linea. Gli orari pubblicati possono subire variazioni e pertanto si è tenuti a chiedere conferma degli stessi 2 giorni prima della partenza contattando i nostri uffici. Il programma di esercizio di tutte le linee potrà inoltre subire riduzioni / intensificazioni / modifiche di orari nei periodi di alta stagione, quali festività natalizie, pasquali ed estive.

Eventuali cancellazioni di partenze verranno comunicate tempestivamente e non daranno diritto a risarcimenti.

Le informazioni vengono fornite per mezzo dell’orario ufficiale, sul sito www.calandaviaggi.com, presso le biglietterie autorizzate e tramite i nostri uffici al numero +39 0967 98 12 23.

È possibile ottenere informazioni relative a:

  • Condizioni di viaggio;

  • Orari, costi e promozioni in atto;

  • Disponibilità dei servizi a bordo (w.c.);

  • Modificazione di linee, soppressione di corse, etc.;

  • Eventuali interruzioni o ritardi del servizio;

  • Procedure per reclami, annullamento titoli, rimborso.

ART. 3 NORME COMPORTAMENTALI

 

3.1. Obblighi del passeggero

E’ fatto obbligo al passeggero di:

a)  conformarsi alle prescrizioni di viaggio in materia di polizia, sanità, dogana, autorità amministrative, alle norme sanitarie, etc.;

b)  avere con sé un documento di identità valido (carta di identità oppure passaporto);

c)  controllare preventivamente i dati indicati sul biglietto (data di viaggio, orario, tariffa, luogo di partenza e di arrivo);

d)  di attenersi alle avvertenze, agli inviti e alle disposizioni del personale di bordo emanate per la sicurezza e regolarità del servizio;

e)  restare seduto quando l’autobus é in movimento;

f)  non fumare a bordo dell’autobus, sia nell’abitacolo che negli spazi chiusi (toilette), ivi comprese le sigarette elettroniche;

g)  non consumare alcolici o sostanze in genere che possano alterare le proprie capacità psicomotorie;

h)  tenere una condotta improntata alle regole del buon comportamento;

i)  rispettare la durata della sosta presso le aree di servizio autostradali;

j)  usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da lui dipenda, sulla propria sicurezza ed incolumità e delle persone e dei bagagli che siano sotto la sua custodia;

k)  il passeggero che viaggia con un bambino in età di obbligo di seggiolino é tenuto a premunirsi da sé dello stesso, il quale andrà allacciato alle cinture di sicurezza dell’autobus;

l) rispettare le normative di sicurezza per la prevenzione per il contagio da COVID-19 emanate dalle autorità competenti e il protocollo di sicurezza adottato dalla Calanda Viaggi.

L’azienda declina ogni responsabilità in caso di incidenti subiti dai passeggeri che non si siano attenuti alle suddette prescrizioni.

 

3.2 Allontanamento passeggero

Il passeggero non é ammesso al viaggio, e nel corso del viaggio stesso può essere allontanato senza diritto al rimborso del prezzo pagato per il biglietto, nel caso in cui rappresenti pericolo per la sicurezza dell’attività dell’autolinea e dei passeggeri, arrechi grave disturbo agli altri passeggeri o non rispetti le regole previste dal protocollo di sicurezza COVID-19.

 

3.3 Danni causati dai passeggeri

Il passeggero é responsabile nei confronti della Calanda Viaggi per qualsiasi danno arrecato all’autobus; in caso di danneggiamento volontario, la Calanda Viaggi si riserva la facoltà di sporgere eventuale denuncia a norma di legge. Il passeggero che dissimuli consapevolmente il suo stato di malattia da contagio COVID-19 sarà ritenuto civilmente e penalmente responsabile per qualsiasi fatto che ne consegue.

3.4 Responsabilità del passeggero

Il passeggero ha la responsabilità di:

a) presentarsi al punto di partenza almeno 15 minuti prima dell’orario previsto, salvo quando sia espressamente richiesto un anticipo maggiore nei periodi di alta stagione;

b) verificare tramite il gli uffici l’orario di partenza;

c) custodire con attenzione il titolo di viaggio per evitare la perdita, la distruzione ed il furto;

d) apporre sui propri bagagli i propri dati (Nome, Cognome, Luogo di partenza e di arrivo, recapito telefonico mobile e/o fisso);

e) controllare al momento della salita sull’autobus dove vengono riposti i propri bagagli;

f) controllare al momento della discesa dall’autobus di aver preso con se tutti i bagagli custoditi sia nell’abitacolo che nel bagagliaio.

g)  Eventuali danni ai bagagli vanno contestati all’autista al momento della discesa per verificare insieme la responsabilità;

h) rendere una dichiarazione scritta del proprio stato di salute (Protocollo Covid-19) 

ART. 4 TRASPORTO MINORI

I minori di anni 14 non sono ammessi al trasporto se non accompagnati da persona maggiorenne. Per minori di età compresa tra i 14 e 18 anni, deve essere rilasciata una autorizzazione scritta da parte dei genitori o tutori (il modulo è scaricabile nell’Area Clienti dal sito ww.calandaviaggi.com) ed esibita al personale di bordo al momento della salita sul bus e alle autorità competenti nel caso di controlli.
Il personale di bordo potrà richiedere al passeggero l’esibizione di un valido documento di identità.

ART. 5 TITOLI DI VIAGGIO
5.1. Introduzione e acquisto del titolo di viaggio
Il passeggero ha diritto al servizio di trasporto da parte della Calanda Viaggi solo se in possesso di valido titolo di viaggio a suo nome, per la tratta, la data e l’orario di partenza indicati. Non sono ammesse variazioni di località di salita e/o discesa o inversione del percorso. Il passeggero non ha pertanto diritto ad un servizio di trasporto diverso da quello indicato sul titolo di viaggio.
Il biglietto può essere valido per un singolo viaggio, per un viaggio di andata e ritorno oppure per un numero di viaggi limitato in caso di promozioni della Calanda Viaggi, che saranno pubblicate sugli appositi canali. Il titolo di viaggio riporta tutte le indicazioni necessarie a definire il contenuto del contratto di trasporto.
Al momento dell’acquisto del titolo di viaggio, prima di completare la transazione, se trattasi di acquisto on-line o presso rivendite, il passeggero è tenuto a verificare immediatamente l’esattezza dei dati in esso riportati, con particolare riferimento al nominativo indicato, al prezzo corrisposto, alla tratta, alla data ed ora di partenza; deve altresì assicurarsi che sia stata applicata la riduzione tariffaria spettante (laddove prevista) e che il prezzo pagato corrisponda a quello esposto sul titolo di viaggio.

 

5.2. Condizioni di utilizzo

Il titolo di viaggio:

  • acquistato on line deve essere esibito all’atto della salita sull’autobus e ad ogni richiesta del personale di bordo per il controllo e l’obliterazione;

  • è valido per il giorno e la corsa indicata;

  • è valido solo se è integro e completo in ogni sua parte;

  • i titoli emessi manualmente devono contenere il timbro, se emesso da una biglietteria, o il nome del personale se emesso dal personale di bordo;

  • deve essere acquistato presso le rivendite convenzionate o on-line sul sito www.calandaviaggi.com oppure www.calandareisen.com; solo in caso

    di disponibilità di posti, l’acquisto del biglietto può essere eseguito a bordo dell’autobus, con pagamento dell’importo dovuto al personale di bordo.

     

5.3. Non utilizzabilità del titolo di viaggio

Il titolo di viaggio non è utilizzabile, quindi il passeggero non ha diritto al trasporto né può pretendere di proseguire il viaggio, nel caso in cui:

  • il titolo di viaggio sia stato abusivamente ceduto o commercializzato;

  • il prezzo del trasporto non sia stato pagato in tutto o in parte;

  • il passeggero non disponga di un valido documento di identificazione valido ad attestare la corrispondenza fra la propria persona ed il nominativo riportato sul titolo di viaggio

  • se non rispetta il protocollo di sicurezza COVID-19 adottato dalla Calanda Viaggi.

5.4. Regolarizzazione a bordo del titolo di viaggio

Il passeggero deve essere in possesso di valido titolo di viaggio per la data e la tratta di partenza. Se sprovvisto, dovrà regolarizzare la propria posizione a bordo mediante pagamento del titolo di viaggio a tariffa ordinaria. Il passeggero in possesso di titolo di viaggio acquistato con una riduzione tariffaria senza averne diritto, é tenuto a versare a bordo la differenza. Il passeggero é tenuto a pagare a bordo dell’autobus tutti gli importi dovuti di cui sopra. In caso contrario e qualora non fosse possibile la sua identificazione, la Calanda Viaggi, avrà diritto di sospendere il trasporto, invitando il passeggero ad abbandonare l’autobus alla prima successiva idonea fermata. Se del caso e laddove necessario, potrà essere richiesto l’intervento dell’Autorità di Polizia. In caso di mancato pagamento a bordo, a seguito di identificazione, il passeggero è tenuto al pagamento del titolo di viaggio applicabile , direttamente alla sede legale della Calanda Viaggi, il personale di bordo potrà chiedere a garanzia un il documento di identità, e con la sottoscrizione del Modulo di pagamento postumo, che gli verrà fornito dal personale di bordo.

5.5. Furto - smarrimento del titolo di viaggio

In caso di furto o smarrimento del titolo di viaggio, è possibile viaggiare solo previa consegna al personale di bordo di una autocertificazione che attesti l’avvenuto furto o smarrimento del titolo, con allegato copia di un valido documento di identità. In ogni caso, prima della partenza va data informazione la Calanda Viaggi telefonicamente(+39 0967 98 12 23), ed inviando contestualmente copia dell’autocertificazione all’indirizzo e-mail: info@calandaviaggi.com. La Calanda Viaggi fatti gli accertamenti del caso deciderà se autorizzare la partenza.

 

5.6. Tipologia dei titoli di viaggio

Il biglietto può essere acquistato per un singolo viaggio (corsa semplice), per un viaggio di andata e ritorno ed nel caso di promozioni per una serie di viaggi alle condizioni di volta in volta stabiliti dalla Calanda Viaggi.
I titoli di andata/ritorno sulle linee internazionali e nazionali non possono essere emessi senza l’indicazione della data di ritorno, ed avranno una validità per un periodo non superiore ai 2 mesi.

 

5.7. Cambio data di partenza

Fino a 48 ore prima dell’orario programmato di partenza il passeggero può chiedere il cambio della data di partenza senza alcun costo aggiuntivo, chiamando il nostro ufficio al numero di telefono 0039 0967 98 12 23 (attivo tutti i giorni dalle ore 8,30 alle ore 19.30), rivolgendosi ad una rivendita / portale autorizzato.In tutti i casi è necessario che il passeggero fornisca il codice identificativo del titolo di viaggio ed il proprio nominativo. E` consentito un solo cambio data.

5.8. Rimborso del titolo di viaggio

Qualora il passeggero rinunci al trasporto, potrà richiedere il rimborso secondo le modalità e le condizioni di seguito previste.

Il passeggero avrà diritto al rimborso del prezzo corrisposto per il servizio di trasporto non utilizzato, con una decurtazione del 15% del biglietto, e comunque non inferiore a € 5.- . Non sono rimborsabili i titoli di viaggio emessi con offerte promozionali. La richiesta di rimborso va comunicata, entro 48 prima dell’orario di partenza, chiamando presso il nostro ufficio (tel. 0039 0967 98 1223) ed inviando il “Modulo richiesta rimborso titolo di viaggio” (scaricabile Area Clienti del sito www.calandaviaggi.com) tramite e- mail all'indirizzo info@calandaviaggi.com. Richieste di rimborso pervenute oltre tale termine non verranno accettate. Alla richiesta dovrà essere allegata copia del titolo di viaggio del quale viene chiesto il rimborso riportante il nominativo del passeggero ed le informazioni necessarie per il transizione. Non si procederà al rimborso in mancanza della comunicazione dei dati innanzi richiesti.
In presenza di un titolo di viaggio di “andata/ritorno”, per il quale viene richiesto il rimborso di una sola tratta, il valore del rimborso é dato dalla differenza fra il costo complessivo del titolo di A/R e il costo del titolo di viaggio di corsa semplice, decurtato della penale di cui sopra.
Il rimborso non é ammesso per titoli smarriti, deteriorati, per cui é stato fatto un cambio data, cambio orario o per titoli acquistati in promozione.
Il rimborso del titolo di viaggio verrà effettuato entro 2 mesi dalla data di ricezione della richiesta, salvo casi che possano richiedere ulteriori informazioni.

ART. 6 OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DELLA CALANDA VIAGGI
6.1. Ritardi
Calanda Viaggi non é responsabile per ritardi o mancate coincidenze, dovute a cause non imputabili alla stessa società ed in genere per qualsiasi evento indipendente dalla propria volontà (come scioperi, maltempo, guasti meccanici, traffico, condizioni di percorribilità delle strade, controlli da parte della autorità, casi fortuiti e di forza maggiore).

6.2 Bagaglio custoditi nel abitacolo

I bagaglio a mano ed oggetti di qualsiasi genere ammessi a bordo dell’autobus, restano sotto la custodia esclusiva del viaggiatore.

6.3 Bagaglio custodito nel bagagliaio

La Calanda Viaggi non risponde dei bagagli smarriti e degli oggetti di valore eventualmente contenuti in essi (ad esempio, denaro, carte valori, oggetti d’arte, oggetti preziosi ed assimilati), quando il fatto è dovuto a:

a) negligenza del passeggero nel apporre sul bagagli stesso tutti i dati come richiesto nell’art. 3.4;

b)  quando il bagaglio è stato preso da altro passeggero, nonostante su di esso fossero riportati i dati richiesti dall’art. 3.4

c)  quando il bagaglio è stato dimenticato dal passeggero sull’autobus al momento della sua discesa.

6.4 Contagio da COVID - 19

La Calanda Viaggi si adopera per attuare al meglio la prevenzione da un possibile contagio da COVID-19 secondo le indicazioni delle autorità competenti. In nessun caso la Calanda Viaggi potrà essere considerata responsabile per un contagio e/o per eventuali quarantene imposte dalle autorità competenti a seguito di casi di positività riscontrati durante e/o dopo un viaggio. 

ART. 7 BAGAGLIO

7.1 Bagaglio da custodire nell’abitacolo
Il passeggero ha diritto al trasporto gratuito a proprio rischio di un bagaglio a mano di dimensioni massime di cm 40x30x15 e di peso non superiore a kg 5 da collocare, sotto la propria responsabilità
, sotto il proprio sedile all’interno dell’autobus. E' fatto divieto mettere tale bagaglio sulla cappelliera, questa è utilizzabile solo per riporre giacche e cuscini.

 

7.2 Bagaglio da custodire nel bagagliaio

Il passeggero ha altresì diritto al trasporto gratuito a proprio rischio di ulteriori due bagagli della dimensione massima di cm. 170 (lunghezza + profondità + larghezza) e di peso non superiore a kg 15. Bagagli che superano tali dimensioni saranno soggetti al pagamento di un supplemento stabilito dal personale di bordo. Se il personale di bordo ritiene che non vi sia sufficiente spazio nel baule per il bagaglio fuori misura potrà anche rifiutarsi di caricarlo.

I bagagli vengono riposti nella bagagliera dell’autobus e devono recare l’indicazione chiara e leggibile del nominativo, dell’indirizzo e del recapito telefonico del passeggero, come richiesto dall’art. 3.4.

 

7.3 Bagaglio in eccesso o fuori misura

La possibilità di portare bagagli in eccesso o fuori misura va richiesta in ufficio il giorno prima della partenza, e autorizzata dallo stesso.
E’ possibile accettare bagagli ulteriori non autorizzati dall’ufficio solo in caso di disponibilità di spazio nella bauliera e previo pagamento a bordo di un supplemento, stabilito dal personale di bordo vista le dimensioni e il peso del bagaglio in eccesso. Il personale di bordo se ritiene che non ha la possibilità di poter portare il bagaglio può rifiutare il carico del bagaglio in eccesso o fuori misura.

 

7.4 Contenuto bagagli e responsabilità per danni

E’ fatto divieto al passeggero di collocare nel bagaglio cose che possano arrecare danno come liquidi in genere, merci pericolose o nocive, nonché  materiale infiammabile. La Calanda Viaggi si riserva di rivalersi sul viaggiatore per eventuali danni causati dal contenuto del suo bagaglio all’autobus o ai bagagli di altri passeggeri o ai passeggeri stessi, nel caso di danni il proprietario del bagaglio responsabile sarà obbligato a risarcire il danneggiato, a tal proposito sarà costretto ad comunicare al personale di bordo tutti i propri dati per poterli consegnare al danneggiato.

E’ fatto altresì divieto di contenere nel bagaglio stivato, liquidi, oggetti fragili, denaro, carte valori, oggetti d’arte, oggetti preziosi ed assimilati.

La Calanda Viaggi non risponde del loro deterioramento o smarrimento, se non dovuta a responsabilità oggettive della stessa.

 

7.5 Smarrimento scambio di bagaglio e relative spese di riconsegna

Il passeggero che ha subito lo smarrimento / scambio del bagaglio riposto nella bauliera, deve far constatare, a pena di decadenza, la perdita o il danno al personale di bordo al momento dell’arrivo presso la fermata. Nel caso in cui il bagaglio smarrito venga ritrovato, le spese di riconsegna dello stesso andranno a carico del passeggero se sul bagaglio non sono riportati i dati di cui art. 3.4.

Nel caso in cui un passeggero scambi accidentalmente un bagaglio, nonostante questi sia contrassegnato con tutti i dati richiesti dall’art. 3.4, le spese di riconsegna andranno a carico del passeggero che ha preso il bagaglio altrui. In tal caso il passeggero ha l’obbligo di mettersi in contatto con i nostri uffici (tel. 0039 0967 98 12 23 oppure e-mail: info@calandaviaggi.com) per comunicare lo scambio accidentale del bagaglio, ed inviare lo stesso tramite corriere espresso al legittimo proprietario.

Se il passeggero ha scambiato il proprio bagaglio con quello di un altro, e su entrambi non erano riportati i dati di cui all’art. 3.4, le spese di riconsegna sono a carico di chi ha preso il bagaglio altrui senza controllarne eventualmente il contenuto per accertarsi della propria proprietà. La riconsegna del proprio bagaglio dimenticato sull’autobus sarà a carico sempre dello stesso passeggero che ha preso il bagaglio sbagliato, le modalità di riconsegna possono essere concordate con la Calanda Viaggi.

 

7.6 Danni o smarrimento dei bagagli

Il passeggero, che ha subito un danno o lo smarrimento del bagaglio, in mancanza di immediata risoluzione del problema con il personale di bordo, è tenuto a formalizzare alla Calanda Viaggi quanto accaduto, inviando il relativo “Modulo danno/smarrimento bagaglio” (scaricabile dal sito www.calandaviaggi.com nell’Area Clienti), entro e non oltre 2 giorni dal termine del viaggio, a mezzo e-mail info@calandaviaggi.com. Le segnalazioni pervenute dopo tale termine non potranno essere prese in considerazione.

In caso di perdita o danni addebitabili alla Calanda Viaggi, l’indennizzo massimo è di € 100.- (in denaro) oppure di € 200.- (in titoli di viaggio della Calanda Viaggi).

 

ART. 8 TRASPORTO ANIMALI

Il passeggero non può portare con sé animali domestici vivi e non, fatto eccezione per i cani guida di passeggeri non vedenti, in tal caso al passeggero spetta la sorveglianza dell’animale trasportato per tutta la durata del trasporto, ed é responsabile in via esclusiva per qualsivoglia danno a persone e cose, provocati dal proprio animale. In qualsiasi caso non é consentito l’occupazione del posto riponendo sullo stesso il trasportino: il sedile resta a disposizione del solo passeggero. Il trasporto di cani guida va comunicata al nostro ufficio al momento della prenotazione/acquisto del biglietto. Nel caso in cui l’animale arrechi disturbo ad altri passeggeri (per problemi di allergia, ecc.) su indicazione del personale di bordo, il passeggero con il suo animale è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile. Al trasporto dell’ animale si applica la tariffa intera.

 

ART. 9 RECLAMI

Il passeggero può presentare suggerimenti o reclami, sia sul sito www.calandaviaggi.com.
Il diritto di promuovere reclami e/o azioni derivanti dalle presenti Condizioni di Viaggio spetta esclusivamente al passeggero munito di regolare titolo di viaggio, il cui codice va indicato nel reclamo medesimo, entro e non oltre 5 giorni dal termine del viaggio.
La Calanda Viaggi potrà richiedere al passeggero copia conforme all’originale della documentazione che il passeggero allega al reclamo.
Entro il termine massimo di tre mesi dall’avvenuto ricevimento del reclamo, la Calanda Viaggi fornirà il proprio motivato e definitivo riscontro.

 

ART. 10 RICHIESTA FATTURA

La emissione della fattura può essere richiesta dal passeggero entro 48 ore dalla data di acquisto al seguente indirizzo e-mail info@calandaviaggi.com, indicando tutti i propri dati.
Alla richiesta va allegata la copia del titolo di viaggio. La fattura sarà inviata in formato elettronico all’indirizzo email fornito dal passeggero.

CALANDA VIAGGI

C.da Calogero, 5

88064 Chiaravalle C.le (Catanzaro)

ITALIA

Telefono: 0039 0967 98 12 23

Mobile:    0039 339 82 50 953

Whatsapp : 0039 339 82 50 953

E-mail: info@calandaviaggi.com

www.calandaviaggi.com

  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon

CALANDA REISEN

Scalettastrasse 131

7000 Chur (Graubünden)

SCHWEIZ

Telefono: 0041 (0)81 284 62 32

Mobile:    0041 (0)79 610 55 05

Whatsapp:  0041 (0)79 610 55 05

E-mail: info@calandareisen.com

www.calandareisen.com